Stampa questa pagina

Note dell’ultima riunione del Consiglio di Amministrazione della SKA Organization

 

34° Riunione del Consiglio di Amministrazione della SKA Organization tenutasi in videoconferenza il 17 e 18 settembre 2020

Catherine Cesarsky, Presidente del Consiglio di Amministrazione della SKA Organization, ha dato il benvenuto ai direttori e agli invited guests alla 34° Riunione del Consiglio di Amministrazione della SKA Organisation. Erano presenti rappresentanti del Consiglio di Amministrazione SKA provenienti da Australia, Canada, Cina, India, Italia, Paesi Bassi, Sudafrica, Svezia, Francia, Germania, Spagna, Svizzera e Regno Unito.

Tra gli invited guests vi erano rappresentanti di: Task Force preparatoria del Council (CPTF), Dipartimento di Scienza e Innovazione (Sudafrica), Commissione Europea, Istituto di Astrofisica dell’Andalusia (Spagna), Istituto di Astronomia e Scienze Spaziali della Corea, Osservatorio Astronomico Nazionale del Giappone,  Istituto Nazionale di Astrofisica (Italia), Science and Technology Facilities Council (Regno Unito), SKA Finance Committee, SKA HQ, SKA Regional Centres Steering Committee (SRCSC), SKA Science and Engineering Advisory Committee (SEAC), Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (Svizzera).

L’incontro è stato aperto da un intervento del Chair prendendo atto della recente triste notizia della prematura scomparsa del Prof. Nicolò (Nichi) D’Amico, membro del SKA e Presidente dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF). Anche il dottor Filippo Zerbi ha detto qualche parola in ricordo di Nichi, a cui è seguito un minuto di silenzio. Le più sentite condoglianze del Consiglio di Amministrazione SKA vanno alla famiglia di Nichi e ai suoi colleghi dell’INAF.

Questo incontro ha segnato una pietra miliare nella storia del progetto SKA, poiché il Consiglio di Amministrazione SKA ha approvato la proposta di costruzione SKA-1 e il piano di istituzione e consegna dell’Osservatorio (Construction Proposal e Observatory Establishment and Delivery Plan). Questi documenti rappresentano il culmine di molti anni di duro lavoro da parte dello SKA Office e dei partner di tutto il mondo e forniscono una solida base per rendere i telescopi SKA una realtà.

 

Amministrazione e Governance

Il Prof. Philip Diamond, Direttore Generale, ha fornito una relazione sullo stato di avanzamento dei lavori, compreso un aggiornamento sull’impatto del COVID-19 sulle attività presso il Quartier Generale SKA. Egli ha dichiarato che il personale è stato invitato su base volontaria a tornare in sede, con una serie di precauzioni per la salute e la sicurezza messe in atto per garantire la sicurezza e il comfort di tutto il personale. La situazione è sotto continuo controllo e ulteriori misure eventualmente necessarie saranno immediatamente adottate. Nessun viaggio internazionale avrà luogo per il resto del 2020 e la situazione sarà riesaminata all’inizio del 2021.

Fiona Davenport, responsabile delle Risorse Umane, ha parlato del recente reclutamento all’interno dell’organizzazione SKA. Ha riferito che nel 2020 sono state assunte 24 persone, 13 a distanza a causa della pandemia COVID-19, quattro delle quali hanno iniziato a lavorare al di fuori del Regno Unito.

Davenport ha fornito un aggiornamento sullo sviluppo della politica delle risorse umane per l’Osservatorio SKA; 24 policies sono state redatte per l’approvazione da parte CPTF nella riunione del 22-23 settembre 2020. La composizione del gruppo di lavoro per l’uguaglianza, la diversità e l’inclusione (EDI) è stata aggiornata a causa del numero significativo di nuove assunzioni all’interno dell’organizzazione SKA. Nell’ultimo mese si sono tenute due riunioni del gruppo di lavoro EDI; i risultati di questo gruppo di lavoro saranno condivisi con il personale durante tutto l’anno.

Il Consiglio è stato invitato ad approvare la nomina di Roxanne Casemayou come rappresentante del Centro Nazionale Francese per la Ricerca Scientifica (CNRS) nel Comitato delle Finanze. Tale nomina è stata approvata all’unanimità dal Consiglio con delibera speciale.

 

Policy

Patricia Kelly, presidente della CPTF, ha condiviso una bozza della relazione finale della CPTF che sarà fornita al Consiglio dell’Osservatorio SKA. Kelly ha esaminato l’attuale programma per la ratifica da parte dei firmatari della Convenzione dell’Osservatorio SKA, si prevede che un numero sufficiente di Paesi Membri avrà ratificato entro ottobre 2020 e che la riunione inaugurale del Consiglio dell’Osservatorio SKA potrebbe tenersi a metà dicembre 2020 o all’inizio di gennaio 2021.

Theresa Devaney, Head of Business Development and Change, ha presentato un aggiornamento sullo stato attuale delle attività di pianificazione della transizione, le quali continuano in linea con il calendario della governance. Il Consiglio ha preso atto del calendario in relazione all’esecuzione della transizione. Dopo la prima riunione del Consiglio dell’Osservatorio SKA, il personale e le altre attività dell’Organizzazione SKA saranno trasferiti all’Osservatorio SKA non appena possibile, con la data prevista per la transizione tra la fine di marzo 2021 e l’inizio di maggio 2021.

 

SKA-1 Proposta di costruzione e piano di istituzione e consegna dell’Osservatorio

Il Prof. Philip Diamond ha introdotto il set di documenti fondamentali, che comprende la proposta di costruzione SKA-1, il piano di istituzione e di consegna dell’Osservatorio e il prospetto SKA 2020

(SKA-1 Construction Proposal, Observatory Establishment, Delivery Plan, SKA Prospectus 2020).

Questi documenti rappresentano un’enorme mole di lavoro condotto negli anni da parte di molte persone in tutto il mondo, tra cui il personale SKA e delle organizzazioni partner. Il Prof. Diamond ha presentato la storia del progetto SKA a partire dalla sua nascita alla fine degli anni ’80 fino ad oggi, ripercorrendo le innovazioni tecnologiche negli anni ’90 e 2000 e lo sviluppo del caso scientifico. Ha osservato che il progetto ha già superato numerose reviews interne ed esterne.

Il Dr. Joseph McMullin, Direttore del Programma e Vice Direttore Generale, ha presentato le varie reviews e la storia dello sviluppo della Proposta di Costruzione SKA-1; questo documento riunisce i principali risultati di diverse centinaia di documenti che sono stati prodotti dallo staff SKA e dai colleghi delle organizzazioni partner.

Il dottor Antonio Chrysostomou, responsabile delle operazioni scientifiche, ha presentato il piano di istituzione e di consegna dell’Osservatorio per conto del dottor Lewis Ball, direttore delle operazioni, che non ha potuto partecipare di persona all’incontro. Questo piano decennale copre le operazioni dell’Osservatorio, le funzioni di Business-Enabling e il programma di sviluppo dell’Osservatorio SKA. Il dottor Chrysostomou ha parlato dei fattori di costo del progetto e dei rischi annessi. Ha anche riflettuto sulle reviews indipendenti che hanno avuto luogo nell’ambito dello sviluppo della documentazione.

William Garnier, Direttore della Comunicazione, Divulgazione e Didattica, ha parlato dell’ampio impatto non-scientifico del progetto SKA, in particolare in termini di economia, società, cultura e sostenibilità. Gli impatti non-scientifici sono stati identificati all’inizio del progetto e sono ora considerati come fattori trainanti, piuttosto che conseguenze, del progetto stesso.

Tim Stevenson, capo della Mission Assurance, ha concluso la presentazione del documento dello SKA Office parlando del Programma di sviluppo dell’Osservatorio, che sosterrà lo sviluppo scientifico dell’Osservatorio SKA nei prossimi 10 anni e oltre.

Il Consiglio di Amministrazione SKA ha formalmente approvato la Proposta di costruzione di SKA-1, il Piano di istituzione e consegna dell’Osservatorio e lo SKA Prospectus 2020, che rappresentano il passo avanti senza precedenti compiuto per espandere le capacità della radioastronomia Questi documenti saranno presentati al Consiglio dell’Osservatorio SKA, una volta istituito, per l’approvazione formale.

 

Centri regionali SKA

Il Prof. Philip Diamond ha presentato una proposta di modello di governance per il network dei centri regionali SKA (SRC). Egli ha sottolineato l’importanza di istituire al più presto dei gruppi di lavoro per sviluppare il progetto e il piano operativo della rete SRC. Egli ha dichiarato che lo SKA Office inizierà immediatamente l’assunzione di un responsabile SRC che coordinerà la progettazione della rete SRC in stretta collaborazione con i rappresentanti nazionali. Il Prof. Peter Quinn, presidente del Comitato direttivo del SRC (SRCSC), ha confermato il sostegno del SRCSC al modello di governance proposto.

Il Consiglio di amministrazione SKA ha approvato il modello di governance proposto come punto di partenza per l’evoluzione di un’ampia e ricca serie di partnership tra l’Osservatorio SKA e la comunità, al fine di fornire il sistema SKA end-to-end. Ha inoltre convenuto di assegnare incarichi di breve durata al personale che parteciperà ai gruppi di lavoro della SRC. Ulteriori discussioni avranno luogo nella prossima riunione del Consiglio d’amministrazione SKA.

 

Gestione dello spettro

Federico di Vruno, Acting Spectrum Manager, ha presentato la nuova Strategia di Gestione dello Spettro radio, che tiene conto del recente lavoro svolto da SKA sulle mega-costellazioni di satelliti, compreso il potenziale impatto degli attuali e futuri sistemi satellitari in bassa orbita terrestre su SKA e le possibili mitigazioni.

L’obiettivo primario della strategia di gestione dello spettro è di mettere in atto una serie di misure di mitigazione per ridurre al minimo l’impatto delle sorgenti di interferenze radio su tutta la gamma dello spettro elettromagnetico in cui opererà SKA. La strategia agirà a livello globale, regionale e nazionale e tramite interazioni con la comunità SKA per facilitare la collaborazione. Si prevede che SKA lavorerà a stretto contatto con quei partner industriali le cui tecnologie possono avere un impatto globale e rappresentano un rischio per le operazioni SKA.

 

Scienza

Il Prof. Robert Braun, Direttore Scientifico, ha riportato le attività svolte dal team scientifico dalla riunione del Consiglio di Amministrazione SKA del maggio 2020 (SKA-BD-32). Il prossimo SKA Science meeting, intitolato “The Precursor View of the SKA Sky” si terrà il 15-19 marzo 2021; si tratterà di una conferenza completamente virtuale. Braun ha anche esaminato gli obiettivi del prossimo Science Data Challenge (SDC2), che vedrà i partecipanti analizzare un cubo di dati simulati di 1 TB per trovare e caratterizzare il contenuto in idrogeno neutro nelle galassie in un’area di 20 gradi quadrati.

 

Siti SKA

Sono stati forniti rapporti sulle attività svolte presso i siti SKA in Australia e in Sudafrica, che comprendevano entrambi aggiornamenti sull’impatto del COVID-19 e sulle strategie future di mitigazione.

 

Future riunioni del Consiglio di Amministrazione

La prossima riunione del Consiglio di Amministrazione SKA (SKA-BD-35) si terrà in videoconferenza il 7-8 dicembre 2020.

 

Catherine Cesarsky

Presidente, Consiglio di Amministrazione SKA

25 settembre 2020