Stampa questa pagina

SKA: il quartier generale rimane nel Regno Unito

Rappresentazione artistica dell'attuale quartier generale di SKA presso il Jodrell Bank a Manchester, Regno Unito. Crediti: University of Manchester

Il quartier generale della SKA Organisation resterà nel Regno Unito, presso il Jodrell Bank, che finora (durante la fase di pre-costruzione) ha ospitato la sede provvisoria del progetto. La costruzione del network di radiotelescopi più grande del mondo inizierà nel 2018, lo Square Kilometre Array.

“Sono lieto che sia stata identificata la sede permanente di SKA”, ha detto Philip Diamond, direttore generale della SKA Organisation. “La chiarezza sulla location della sede è un passo importante per SKA, in vista dei negoziati internazionali per formare un’organizzazione intergovernativa e l’inizio della costruzione nel 2018”.

Il processo di selezione della sede permanente ha avuto inizio nel 2014, quando, a seguito di un piano concordato, i membri del progetto sono stati invitati a presentare delle candidature. Sono pervenute due offerte, dall’Italia e dal Regno Unito, entrambe le quali sono state giudicate eccellenti e adeguate alle esigenze del progetto. Dopo un approfondito esame, i membri della SKA Organisation hanno espresso il loro voto a favore di Jodrell Bank, vicino Manchester, grazie al lavoro portato avanti dal governo britannico.

Il piano del Regno Unito, sostenuto dal governo attraverso lo Science and Technology Facilities Council, l’Università di Manchester e il Cheshire East Council, così come dalle università Oxford e Cambridge, prevede la progettazione e la costruzione di un campus unico per uno dei progetti scientifici più importanti del 21° secolo.

I membri del progetto hanno ringraziato il governo italiano per aver portato avanti una candidatura così competitiva e avvincente, il che dimostra l’alto profilo acquisito dall’Italia nell’ambito del progetto.

“L’Italia è un partner chiave per SKA sin dalle prime fasi del progetto”, ha concluso Diamond. “Sono fiducioso che saprà mantenere un alto livello di impegno su tutti i fronti e non vedo l’ora di lavorare con loro, così come con tutti gli altri paesi partner, mentre ci muoviamo verso la prossima fase di SKA”.

Per maggiori informazioni:

Vai al SITO in inglese dello Square Kilometre Array