Stampa questa pagina

A Trieste si discute il futuro del progetto SKA

trieste oats-baseviDal 25 al 31 marzo Trieste sarà la capitale del progetto SKA (Square Kilometre Array), che vede coinvolta l’Italia tra i paesi leader. Con migliaia di antenne distribuite tra Australia e Sudafrica, SKA sarà il network di radiotelescopi più potente mai costruito. L’INAF è presente in quattro consorzi di lavoro di SKA: Telescope Manager, Central Signal Processor, Dish e Low-Frequency Aperture Array, e vede coinvolti gli Osservatori Astronomici di Arcetri, Catania, Trieste, Teramo e l’Istituto di Radio Astronomia dell’INAF. E proprio a Trieste sono stati organizzati tre meeting sul futuro dello Square Kilometre Array.

Il primo meeting, Local Monitor and Control (LMC) Standardization Workshop, coinvolgerà 8 degli 11 consorzi di cui SKA è composto e avrà lo scopo di definire i criteri e il processo di selezione per una piattaforma tecnologica comune per i Local Monitor e Control di tutti gli elementi di SKA. Gli altri due saranno invece interni al Consorzio SKA Telescope Manager, in cui l’INAF-Osservatorio Astronomico di Trieste è coinvolto in maniera importante oltre ad avere un fondamentale ruolo di ledearship di uno dei pacchetti. In particolare questi meeting saranno SKA Telescope Manager Prototyping Strategy meeting e SKA Telescope Manager User Interfaces meeting e verteranno rispettivamente su una strategia per la definizione dei prototipi di SKA e sulle interfacce utente.

I meeting, organizzati dall’OATS, prevedono una massiccia partecipazione di ricercatori e collaboratori delle diverse nazioni partecipanti al progetto e avranno luogo nel Centro Congressi della Stazione Marittima e nelle sedi dell’Osservatorio Astronomico di Trieste. Il tutto in attesa della decisione che il Consiglio d’Amministrazione di SKA dovrà prendere entro la fine di aprile sul quartier generale. I due paesi candidati sono l’Italia e il Regno Unito, che rispettivamente hanno proposto Castello Carrarese a Padova e il Jordell Bank Observatory a Manchester.

Per saperne di più: