Stampa questa pagina

Shared Sky: l’arte incontra l’astronomia in Australia e in Sudafrica

Shared Sky: a destra un'opera degli aborigeni australiani; a sinistra un'opera Yamaji
Artisti aborigeni della tribù Yamaji e artisti sudafricani discendenti dalla tribù /Xam hanno avuto l’opportunità di organizzare una mostra collaborativa che celebra l’antica saggezza del cielo notturno vista con gli occhi dell’uomo. Parliamo di Shared Sky, iniziativa promossa dall’Organizzazione che si occupa del progetto Square Kilometre Array (SKA). L’evento è stato lanciato martedì 30 settembre presso la John Curtin Gallery, (Curtin University in Western Australia). La mostra arriverà presto anche in Italia e sarà in tour in tutto il mondo.
 
Il progetto artistico di Shared Sky incarna lo spirito della scienza e dell’ingegneria in un’ottica di collaborazione internazionale, proprio come il progetto SKA in sé (quello che fra qualche anno sarà il più grande network di radiotelescopi del mondo). Il progetto è decisamente molto ambizioso e unisce più di 20 nazioni a lavorare insieme in due siti remoti in Western Australia e in Sudafrica per studiare lo stesso cielo e rivoluzionare la nostra comprensione dell’Universo.
10406447_709939702421149_3320084954797442523_n
 
Shared Sky offre un’opportunità senza precedenti a questi antichi popoli di incontrarsi per riflettere sulle innumerevoli generazioni che per secoli hanno custodito un’arte unica. Attraverso la mostra, le loro visioni dell’Universo e i miti sulla creazione si riuniranno per celebrare il nostro patrimonio comune, ora osservato dagli astronomi: un cielo condiviso da tutti.
L’evento è sponsorizzato dall’Organizzazione di SKA (Manchester – Uk), SKA South Africa (Johannesburg, Sudafrica), SKA Australia (Canberra, Australia) in collaborazione con l’Istituto di Radioastronomia della Curtin University e della John Curtin Gallery. Il progetto è stato portato avanti dal Yamaji Art Centre (Geraldton, Western Australia) e dal First People Centre presso il Bethesda Arts Centre (Nieu Bethesda, Eastern Cape, Sudafrica).
Creation of the Sun
Per saperne di più: