Australia

L’Australia ospiterà le sue antenne a bassa frequenza del progetto SKA

Nel 2012 la SKA Organisation ha annunciato che il progetto sarebbe stato realizzato in due località, Sudafrica e Australia, quest’ultima scelta per ospitare due componenti fondamentali del network.

Antenne a bassa frequenza

Durante la Fase 1 l’Australia ospiterà migliaia di piccole antenna a dipolo (ciascuna di circa un metro di altezza) in grado di intercettare le onde radio a bassa frequenza. Durante la Fase 2 ne verranno costruite milioni, posizionate secondo pattern particolari studiati per ottenere una maggiore quantità di dati.

Questo array permetterà di condurre studi su uno dei periodi più interessanti dell’Universo, guardando indietro ai primi miliardi di anni, quando si sono formate le prime stelle e galassie. Le antenne australiane forniranno migliori prestazioni rispetto a strutture simili già esistenti e che lavorano alle stesse frequenze, aumentando del 25% la risoluzione e di 8 volte la sensibilità rispetto a LOFAR, attualmente il migliore strumento in questo ambito. Inoltre, sarà in grado di eseguire la scansione del cielo 135 volte più veloce.

L’enorme quantità di dati grezzi prodotti da tutte queste antenne sarà equivalente a cinque volte il traffico internet.

Configurazione SKA LOW Australia

ASKAP

askap_four_lores

L’Australian Square Kilometre Array Pathfinder (ASKAP) è una tipologia di radiotelescopio del CSIRO (Commonwealth Scientific and Industrial Research Organisation) che verrà costruita presso il Murchison Radio-astronomy Observatory (MRO) nel Western Australia. Una seconda tipologia di antenna sarà il MWA (Murchison Widefield Array).

Durante la Fase 1 del progetto un gruppo di 36 dish ASKAP, ciascuno di 12 metri, verrà integrato arrivando fino a 96. Queste parabole saranno dotate della tecnologia phased array feed (PAF), un ricevitore multi-elemento che servirà per osservare grandi porzioni di cielo con dettagli che finora non era mai stato possibile ottenere allargando notevolmente il campo di vista (FoV) creando 30 fasci separati ma simultanei. Prima di essere integrato completamente nella Fase 1, ASKAP lavorerà per qualche anno in autonomia effettuando diversi test e le prime ricerche. L’Australian Square Kilometre Array Pathfinder (ASKAP) ha ricevuto un contributo dal governo di 111 di dollari australiani.


 

Clicca QUI per vedere alcuni video e animazioni dei precursor che verranno costruiti in Australia.

Guarda qui il sito australiano di SKA su Google Maps

MWA

The MWA Telescope

The MWA Antenna – Crediti: David Herne (ICRAR)

Il Murchison Widefield Array (MWA) è un radiotelescopio a bassa frequenza che opera tra gli 80 e i 300 MHz. Verrà costruito presso il Murchison Radio-astronomy Observatory (MRO) nel Western Australia.

Il MWA è stato sviluppato da un gruppo internazionale di scienziati e ingegneri dall’Australia, India, Nuova Zelanda e Stati Uniti. I primi prototipi sono diventati operativi a inizio 2013.

Il MWA si occuperà di scandagliare l’emisfero Sud del cielo e consentirà agli astronomi di raggiungere 4 dei grandi obiettivi di SKA. Questo, come altri precursor, sarà in grado di effettuare studi scientifici relativi a future attività di SKA.


 

Altro in questa sezione